sabato 17 dicembre 2011

LAPO: IL CANE CHE SORRIDE

Wof wof, amici è finalmente arrivato il weekend. A dire il vero, per me non è iniziato mica tanto bene: la mamma ha pensato bene di ripristinare i miei colori originali e quindi doccetta a tradimento. Avevo notato dei momenti sospetti di asciugamani ma, di solito, appena sveglia lei non ha mica tutte quelle energie... Ora profumo come una violetta di Parma a primavera... Vabbè, appena arrivo al fango riprendo quel look selvatico che mi piace tanto. 
Oggi, per la serie "gli amici di giochi della Frida" vi faccio conoscere Lapo. Un cane straordinario, si capisce già dalle foto, ma lui è davvero speciale! Ve lo spiega in questa fantastica intervista, che gli ho fatto mentre tentava in tutte le maniere di evitare i miei assalti festosi da cucciolotta espansiva.
- Lapo sappiamo che sei follemente innamorato..
Dai Frida, mica lo devi raccontare a tutti. Vabbè, lo ammetto, adoro la mia mamma. Quando l'ho conosciuta pesavo poco più di un chiletto e avevo la capigliatura decisamente più scura di ora. Ricordo che quando è venuta a prendermi era il 30 settembre (l'ho segnato nella dog-agendina...), io ero seriamente impegnato a giocare con i miei fratellini. L'ho vista arrivare e, credetemi, tutto intorno a lei c'era una serie di cuoricini che scoppiettavano! Aveva in mano una coperta morbidissima, dei peluches e una cuccia esageratamente grande e soffice. All'inizio ero troppo preso dal gioco per rendermi conto di cosa stava accadendo ma poi una signora mi ha preso in braccio e, tra i cuoricini che continuavano a esplodere tutto intorno, ha detto: Elisa, ecco questo è il tuo! Prima non sapevo com'era fatto un colpo di fulmine ma, in quel momento, mi ha colpito in pieno. La mamma mi ha stretto tra le sue braccia, ma davvero forte forte (no dai basta che mi soffochiiii) e mi sono accorto che stava per piangere!!! Ecco, da allora è nata la nostra storia d'amore. Una ragazza decisa la mia Elisa, tranne che per quanto riguarda la scelta del mio nome, infatti in quel primo giorno la mia carta d'identità è cambiata per ben tre volte prima di arrivare a Lapo (se poi pensate che "il cane" in dialetto veneto si dice "el can"...) 
- Ok Lapetto, oltre alla mamma Elisa chi ti coccola tutti i giorni?
Dunque, c'è il suo papà che comunque è anche il mio papà. Poi ci sono nonna e zia e nell'appartamento di fianco al loro, altri zii, tre cugini umani e un cugino gatto, che mi fa sempre stare in allerta. Lui se ne va in giro indisturbato e, alla fine, tutti chiedono a me: "dov'è Chicco?" e io devo iniziare le ricerche. La mia famiglia è grande, ci sono anche altri nonni che mi viziano tantissimo.
- Hai dei soprannomi divertenti?
Mi adorano, lo so, però mi prendono in giro per la mia scarsa propensione al pericolo: mi chiamano cane coraggio! Diciamo invece che sono prudente...e che ho avuto qualche brutta esperienza in passato con dei dis-umani. Per fortuna mi ripetono spesso anche che sono intelligente e che sembro un bimbo...
- La tua foto più bella?
Sai che non amo farle e mi giro sempre dall'altra parte, ma in alcune devo ammettere che sono veramente fico. 
- Hai molti amici di zampa?
Non molti, gioco con mamma e papà e mi diverto un sacco. C'è Billy e quando viene da me corriamo molto e giochiamo a guardie e ladri. Però mi tocca ammettere che corre troppo forte, così non lo prendo mai e dopo un po' mi stanco.
- Ti sei mai infuriato?
Arrabbiarmi? Mai successo, però sono molto permaloso. Se i miei umani stanno via e tornano con l'aroma di un altro pelosetto, mi offendo un bel po' e niente baci a nessuno, così imparano. Cioè, succede quasi così, perchè mi fregano con un ossetto e zampo immediatamente il trattato di pace.
 - Coccole, dove?
Le mie zone hot sono dietro le orecchie, ma anche la schiena, la pancia e il lato B, senza coda. Essì io sono nato senza timone! Vivrei di grattatine...
- I tuoi giochi preferiti?
Con papy, appena tornato dal lavoro, si gioca a palla mentre con la mamma facciamo il "prendimi prendimi" e mi scateno come un matto con la palla in bocca mentre lei mi rincorre. Non glielo dite ma è l'unico modo per farla muovere un po', è pigra anche più di me.
- La tua dieta?
Mangio di tutto, tranne quello che dovrei mangiare. Per rivolgere dell'attenzione alle crocchette devo essere proprio all'ultimo stadio della fame. Il piatto migliore che io abbia mai assaggiato è il filetto, una squisitezza (questo succede per il mio compleanno!).
- Danni e disastri casalinghi?
A questa domanda risponderò solo in presenza del mio avvogatto (qui, nella foto, siamo stati colti di sorpresa...). No, dai, qualcosa posso pure lasciarmelo sfuggire: ho mangiato quasi tutte le mutande della mamma e anche alcune del papà. Sono il terribile distruttore di biancheria intima!!! Ma quella volta del costume da bagno con le paillettes a brandelli ben posizionato sul lettone, ehm quella volta lì le ho prese di santa ragione...
- La nanna? 
Uuuuuhhhh, mi piace tanto la nanna... a qualunque ora del giorno e della notte. Sono un dormiglione seriale. Se sono da solo, mi posiziono tutto rannicchiato mentre se c'è mamma dormo fotografato alla sua schiena, sistemando il mio musetto sul suo fianco.
- (In questa foto io faccio come Edward di Twilight...) Lapo, domanda a bruciapelo: ringhio o sorriso?
Il sorriso è la mia specialità, se me lo chiedi mi esibisco e sfodero una dentatura da star! Niente ringhi, alla violenza preferisco il "peace and love" anche se di love con le pelosette non ne so per niente, purtroppo non immagino neppure cosa significhi.
- Tu e la ciotola...
Inizio con il dire che quando siamo tutti a tavola sono un rompi autentico. Ho imparato a dire "gnam" (nella vostra lingua so dire anche "mamma", ho dei testimoni..) e, prima o poi, arriva qualcosa dall'alto, stile manna dal cielo (sapessi cos'è la manna mangerei anche quella...). Poi, quando gli altri hanno finito, vado a controllare il mio piattino e puff, come per magia, ci trovo dei bocconi prelibati!
- Posti fuori dalla tua portata?
Il lettone della nonna, ogni tanto ci provo ma non vuole proprio.
- Ospiti, come li accogli?
Campanello? Rispondo a tutti, anche a quelli delle pubblicità in tv, giusto per non sbagliare. Faccio il coraggioso cane da guardia e appena si apre la porta ed entra qualcuno che conosco sfodero una serie dei miei celebri sorrisi, così mi sento a posto. Se invece chi arriva è un temibile sconosciuto allora preferisco una rapida ritirata in camera. La mia mamma e il papà sanno sicuramente cosa fare! 
- Il tuo look preferito?
Direi sbarazzino, capello lungo e ciuffo davanti agli occhi. D'estate invece preferisco un taglio cortissimo... 
- E vai con il discorso di chiusura, dai Lapo!
Ok, ne ho da dire: mi dispiace per chi non apprezza i cani perchè non conoscerà mai l'amore vero, sincero e assoluto che solo noi sappiamo dare. Anche se sono un tipo solitario, vorrei far sapere ai miei amici pelosetti che spero trovino tutti una famiglia ricca di amore. Agli umani voglio abbaiare forte forte che siamo degli esserini viventi e indifesi e tutti noi proviamo dei sentimenti! Teneteci con voi sempre e vi ricambieremo, vi difenderemo (ehm... ognuno a modo proprio..) anche a costo della nostra vita. Non abbandonateci, ricordate sempre che noi vi amiamo!!!

2 commenti:

  1. Quest'intervista me l'ero persa! Piacere di conoscerti Lapo ;) Mi insegni a fare un sorriso speciale, da vera star???

    RispondiElimina
  2. La mia Star preferita... senza nulla togliere alla mia dolce Frida, ma prima di tutto io sono la Zietta di Lapo, cane coraggio!!! <3
    Frida sei un mito... Lapetto ti adoro!!!

    RispondiElimina